Gruppi Comunali

I Gruppi Comunali

Il Gruppo Comunale (G.C.) dell’Associazione deve prefiggersi come obiettivo primario la costruzione di solide relazioni interpersonali tra gli aderenti al gruppo comunale, con l’intento di stabilire e sviluppare quei sani valori portatori di giustizia, pace e amore indispensabili per una vita degna di essere vissuta. A tale scopo esiste una carta dei valori dell’Associazione che, come un’onda portante, delinea il percorso da seguire e sviluppare tra gli associati, Rispetto per la Vita, Etica, Libertà, Amicizia, Coraggio, Solidarietà e Sussidiarietà. Sviluppare questi principi richiede dedizione e tempo da sottrarre ad altre attività quotidiane, cosa non semplice per la nostra epoca molto frenetica. Incontrarsi anche solo per scambiare due parole può essere il primo passo.

Il secondo obiettivo del gruppo comunale dovrebbe essere quello di per portare a conoscenza dei propri concittadini il ruolo attivo che svolge l’associazione all’interno del territorio sulle finalità e scopi per i quali l’associazione PIANO B si è costituita: sostegno alla pedagogia, alla didattica, alla salute in senso olistico e promozione della cultura della legalità e dei diritti inviolabili della persona. Il gruppo Comunale non si limita alla partecipazione per la creazione di eventi sul territorio, ma prevede un servizio continuo e costante per la crescita personale e la sensibilizzazione dei concittadini sulle tematiche di salute, educazione e legalità, nonché una formazione continua dei volontari per essere sempre più preparati ed efficienti in caso di necessità e mutuo soccorso. Alla base di queste premesse deve esserci una forte consapevolezza di essere un’associazione di persone ancora umane che credono nei valori morali, nella cooperazione, nel volontariato. Miglioriamo noi stessi per migliorare il futuro dei nostri figli.

Ogni G.C. ha almeno un referente scelto tra gli associati del G.C.
E’ consigliabile almeno un referente ogni sette persone. Rimane a discrezione del referente il proseguire o meno l’attività del gruppo a fronte di un numero eccessivo di membri. Questo significa che se il referente comunale decide non non riuscire a seguire l’attività del gruppo e in mancanza di un suo sostituto il G.C. viene sciolto e gli associati verranno dirottati nel G.C. più vicino.

I G.C. sono autonomi in seno ad eventi ed iniziative e possono collaborare con altri G.C. o Zone Territoriali coordinandosi con l’Associazione. Se vengono promosse iniziative che coinvolgono l’Associazione anche solo per l’uso del logo, l’Associazione deve essere coinvolta fin da subito.

La relazione di coordinamento tra G.C. e il gruppo di coordinamento della zona territoriale avviene attraverso l’uso di un mezzo scelto congiuntamente, esempio il forum o Telegram/WhatsApp/Etc. Quindi il coordinatore e i rispettivi referenti comunali si incontrano fisicamente/virtualmente per definire la situazione e i progetti futuri in seno all’Associazione.

Possono far parte del G.C. esclusivamente associati. L’adesione ad un gruppo può essere richiesta attraverso il portale. Un elenco di gruppi comunali attivi e ufficiali sarà disponibile sul portale. Qualsiasi gruppo non ufficializzato non deve essere considerato come collegato all’Associazione.