Altri Eventi

Byoblu – Commento all’intervista di Claudio Messora a Paolo Bellavite


Riproponiamo una interessante riflessione che ci è stata segnalata da un nostro associato relativa all’intervista di Messora al dott. Paolo Bellavite

———————————————————————————-

Ringrazio byoblu per il costante impegno di informazione sul tema delicato delle vaccinazioni.
Ringrazio anche il prof.Bellavite perché in questa intervista pone in evidenza dei messaggi importanti soprattutto per chi non mastica bene la materia. Comprendo la delicata posizione che deve mantenere per tenere aperto un dialogo con le forze politiche.
Mi sento però in dovere di criticare (spero in modo costruttivo) alcuni punti.
Vista la corposità dell’intervista estrapolo solo 5 punti.

1- dopo aver messo in evidenza le contraddizioni logiche inerenti alla vaccinazione del morbillo al minuto 17:40 dice “se vogliamo fermare il morbillo bisogna vaccinare anche gli adulti”. Questa affermazione è inaccettabile non essendoci ad oggi dei dati certi in tal senso (basta ricordare l’epidemia di morbillo della Mongolia con una copertura vaccinale del 98%circa).

2- Al minuto 29:38 Claudio Messora ricorda giustamente l’esistenza dei danneggiati da vaccino e il prof. Bellavite riprende subito le redini dicendo “veniamo al dunque : io consiglio la vaccinazione per il morbillo… ci vorrebbe il vaccino monovalente.” e su questo punto dico solo che ad oggi non esiste una farmaco vigilanza attiva perciò non esistono dati reali sul rapporto rischio/beneficio, quindi non comprendo in base a cosa si sente di consigliare la vaccinazione

3- Al minuto 35 parla dell’epidemia in Madagascar non sapendo forse che è stata smentita dalla stessa ambasciata.

4- Minuto 59 critica giustamente l’esclusione scolastica definendola “inutile, ingiusta e dannosa” elencando poi le motivazioni di tale pensiero. Ma tra queste mi ha colpito negativamente la frase “… è dannosa perché il bambino non riceve la formazione che potrebbe avere addirittura anche sul piano sanitario dell’educazione nella scuola”. Ma fino a quando non ci sarà trasparenza nelle informazioni e fino a quando le vaccinazioni vengono promosse a suon di luoghi comuni e non tanto dai dati scientifici che sono molto contrastanti e spesso sfavorevoli a tale pratica è impensabile pensare ad un insegnamento onesto che oltretutto sarebbe a senso unico sul binario della medicina allopatica. L’igienismo ha una storia millenaria, perché non insegnarlo, allo stesso modo, nelle scuole?

5- Minuto 1:00:00 parlando del nuovo progetto di legge dice “è previsto un obbligo vaccinale vincolato nelle condizioni epidemiologiche di rischio”. Una frase inaccettabile dal momento che il farmaco vaccino prevede anche effetti collaterali gravi fino alla morte, inaccettabile dal momento in cui esistono in Italia 2 indagini Penali (alla procura di Torino e di Roma ad oggi ancora in corso) sulla tossicità del farmaco vaccino, inaccettabile dal momento che questo obbligo va a scontrarsi con una serie di leggi nazionali e internazionali che mettono in evidenza l’inviolabilita del corpo a beneficio della collettività… beneficio in questo caso presunto. Concludo ricordando che in caso di epidemie esistono delle misure di sicurezza che i sindaci sono obbligati a mettere in pratica come l’uso di mascherine in luoghi pubblici, chiusura delle scuole ecc.
Ma è sempre più evidente che l’interesse di chi ha in mano il potere decisionale non è la salute ma il guadagno e il controllo della popolazione
Buone riflessioni a tutti 🙏

Articolo tratto dalla chat Byoblu.

Link della pagina Byoblu: https://www.byoblu.com/2019/04/17/vaccini-arriva-il-ddl-770-cosa-ci-aspetta-parla-paolo-bellavite-collaboratore-alla-sua-stesura/


Lascia un commento