Estero

U.S.A. proposta di abrogazione per la legge “Vacine injury protection act”.

In America si discute di abrogare una legge che tutela le case farmaceutiche dalle denunce dei danneggiati da vaccino, infatti negli States i risarcimenti vengono pagati dallo stato grazie ad una legge del 1986 conosciuta come Vacine injury protection act, ma un gruppo di senatori dello stato di Washington ha depositato un proposta di abrogazione, al fine di rendere le case farmaceutiche direttamente responsabili dei risarcimenti ai danneggiati da vaccino, con reazioni avverse o danni permanenti.

Se questa proposta di legge dovesse passare con l’approvazione del presidente degli stati uniti d’America , ogni stato dell’unione potrà adeguarsi ad essa, ma se il presidente non lo dovesse firmare, non ci sarebbero grossi problemi perché ogni cittadino Americano potrebbe presentare un istanza nello stato di Washington per l’ottenimento dell’indennizzo, questo e possibile in quanto le case farmaceutiche sono delle multinazionali, quindi senza un foro competente specifico.

Qui il testo originale 8012 Vaccine side effect claims

Questa legge segnerebbe un duro colpo alle grandi multinazionali dell’industria dei vaccini, costringendole ad affrontare cause milionarie, infatti guardando i dati più recenti del tribunale americano per la compensazione dei danni da vaccino il cosiddetto “vaccine court” Link si vede che dal 1986 ad oggi sono stati erogati più di 4 miliardi di dollari per indennizzare i danneggiati.