PIANO B News Ufficio Stampa

A.A. 2017/2018 – Continuità educativa per tutti i minori non vaccinati – COMUNICATO CONGIUNTO

Dicembre 2017
Continuità educativa per tutti i minori non vaccinati
COMUNICATO CONGIUNTO

Comitato dei Genitori di Trieste
per la Libertà di Scelta
Associazione PIANO B

Il Comitato Genitori di Trieste per la Libertà di Scelta e l’Associazione Piano B, da mesi promotrici, sul territorio regionale, di campagne informative e portavoce delle problematiche conseguenti all’applicazione della legge 119/2017 cd Legge Lorenzin, con soddisfazione ed orgoglio comunicano che:
In data 14 Dicembre 2017 il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato un ordine del giorno che impegna la Giunta a consentire la conclusione dell’anno scolastico in corso (2017/18) a tutti i minori regolarmente iscritti nelle scuole dell’infanzia regionali, a prescindere dal completamento dell’iter vaccinale e pertanto privilegiando la continuità educativa. L’ordine del Giorno chiede inoltre al Governo di voler considerare l’anno in corso come transitorio ai fini della Legge 119/17 cd Legge
Lorenzin.
Si tratta di un provvedimento “a firma lunga”, ovvero trasversale tra le forze politiche, ed è stato approvato all’unanimità. Rappresenta quindi, di fatto, una piccola grande vittoria per tutti i genitori (e non) che da diversi mesi si sono mobilitati per manifestare la propria disapprovazione verso una legge discriminatoria e mal concepita, soprattutto sotto il piano umano ed emotivo, e che possono riconoscere, in questo provvedimento,
una speranza e un’ apertura da parte delle forze politiche al governo della Regione.
Il provvedimento segue una audizione presso la Commissione Sanità del Consiglio Regionale tenutasi l’8 novembre scorso su richiesta del Comitato dei Genitori di Trieste e di Piano B, in occasione della quale sono state raccolte le testimonianze di quattro famiglie che hanno subito danni da vaccino e che, a seguito di questo decreto disumano, si trovano costrette a proseguire comunque l’iter vaccinale, pena l’esclusione dei minori dal percorso educativo. E ciò in spregio al più elementare principio di precauzione.
Famiglie con una pistola alla tempia, costrette a scegliere tra mettere nuovamente a rischio la salute dei loro figli o condannarli all’emarginazione sociale.
La Commissione regionale è stata interlocutore attento e sensibile e non sono mancati momenti di commozione.
Riteniamo, dunque, questo atto regionale una conseguenza degli sforzi di dialogo con la Regione e per tali ragioni ringraziamo pubblicamente il Consiglio Regionale FVG per aver ascoltato le nostre richieste ed evitato che bambini incolpevoli possano essere separati dai propri compagni di classe e dalle maestre nell’anno scolastico in corso.
Questo è solo un primo passo nella nostra battaglia per la LIBERTA’ DI SCELTA e contro una legge apertamente incostituzionale.
Certi che questo o.d.g. troverà piena applicazione in tutti gli Istituti Scolastici regionali, auguriamo a tutti voi un Sereno Natale.

Comitato dei Genitori di Trieste
per la Libertà di Scelta
e Associazione PIANO B

Si allega:
– O.D.G. del 14 Dicembre 2017
– Articolo del Gazzettino
– Atti audizione 8 novembre 2017 (estratto)
documento completo scaricabile dal seguente indirizzo:
http://www.consiglio.regione.fvg.it/consreg/documenti/vercomm/[20171130_153446]_515454.pdf

PDF

doc-approvazione_odg-4_seduta_345 – PDF 

Lascia un commento